Il Ministero Latino Americano

Il ministero ai latinoamericani iniziò 10 anni fa con l’arrivo a Roma di un prete dell’Ecuador, sua moglie e la sua famiglia. Erano qui per servire i latinoamericani che venivano a Roma a lavorare. Sedevano in fondo alla chiesa con i loro libri delle preghiere in spagnolo in mano, finché un giorno padre Michael, con l’approvazione del vescovo Jeffrey, invitò padre Juan Erazo a celebrare in spagnolo una domenica. L’idea fu un successo, e la comunità iniziò a crescere, finché ci furono circa cinquanta persone che partecipavano regolarmente. Nel novembre 1996, la moglie di Juan, Cecilia Monge Erazo, fu la prima donna ad essere ordinata prete episcopale nella città di Roma. Nel 1998 Juan e Cecilia furono chiamati negli Stati Uniti per servire in due diverse parrocchie nell’area di Los Angeles. Per un breve periodo, la figlia Viviana prese le redini del ministero qui a St Paul’s, finché anche lei fu chiamata negli Stati Uniti per il ministero laico. A questo punto, il figlio degli Erazo, Aldo, dopo molta preghiera, acconsentì a prendere questo posto e nel 2001 fu nominato dal vescovo in carica, il Rt. Rev. Jeffery Rowthorn, capo pastorale laico.

Da allora, lavorando al fianco di padre Michael, Aldo ha riorganizzato il ministero ispanico, concentrandolo meno sugli aspetti sociali e più su quelli spirituali, ispirando e formando altri leaders laici per assumere le responsabilità degli studi biblici, il gruppo giovanile e la musica. Oggi ci sono più di cento persone che vengono alla messa in spagnolo ogni domenica, e fra i cinquanta e i settanta che frequentano gli studi biblici durante la settimana. Aldo è stato ordinato diacono la domenica di Pasqua 2005.

Il 10 settembre 2002 la comunità latinoamericana ha festeggiato il decimo anniversario del suo ministero qui a St. Paul’s. Per l’occasione, la comunità ha inaugurato una notiziria mensile, ‘Vida.’